NON PIU' SOLI

Roma, Rione Trastevere - via della Lungara.

Da un lato della strada tre scalini separano il mondo dal resto del mondo: siamo alle porte del Carcere di Regina Coeli dove, quando si salgono quei tre scalini e si varca quel portone, il tempo si ferma.

Uomini soli che lasciano per anni o forse per sempre al di fuori quel che resta della propria vita.

Dall'altro lato di Via della Lungara, Padre Vittorio: un vecchio ed indomito prete che prova a dare sollievo agli ultimi, anzi ai penultimi per aiutarli a sentirsi non più soli: uomini che usciti dal carcere rimpiangono le poche certezze che hanno lasciato per rientrare in un mondo che non gli appartiene più. Gli ultimi li incontra quotidianamente dentro le sbarre del carcere, da quarant'anni, forte del volontariato dei trasteverini per i quali Regina Coeli è un pò il cuore del loro quartiere e che neppure per un istante dimenticano che per la nostra Costituzione "le pene non possono consistere in trattamenti contrari al senso di umanità e devono tendere alla rieducazione del condannato".